Customsitemaintanance Logo
Il sito è in fase di allestimento e sarà disponibile a breve...
NUROFEN FEBBRE D*BB100MG/5ML A

0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

NUROFEN FEBBRE D*BB100MG/5ML A

Recensisci per primo questo prodotto

Breve descrizione

Trattamento sintomatico della febbre e del dolore lieve o moderato.


Disponibilità: Non disponibile

10,70 €

Dettagli

Le seguenti interazioni sono comuni all’ibuprofene, all’acido acetilsalicilico e agli altri analgesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei (FANS):

• evitare l’uso contemporaneo di due o più analgesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei: aumento del rischio di effetti indesiderati

• corticosteroidi: aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale (vedere paragrafo 4.4)

• antibatterici: possibile aumento del rischio di convulsioni indotte da chinolonici

• anticoagulanti: i FANS possono aumentare gli effetti degli anticoagulanti, come il warfarin (vedere paragrafo 4.4)

• agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): aumento del rischio di emorragia gastrointestinale (vedere paragrafo 4.4)

• antidiabetici: possibile aumento dell’effetto delle sulfaniluree

• antivirali: ritonavir, possibile aumento della concentrazione dei FANS

• ciclosporina: aumentato rischio di nefrotossicità

• citotossici: metotressato, riduzione dell’escrezione (aumentato rischio di tossicità)

• litio: riduzione dell’escrezione (aumentato rischio di tossicità)

• tacrolimus: aumentato rischio di nefrotossicità

• uricosurici: probenecid, rallenta l’escrezione dei FANS (aumento delle concentrazioni plasmatiche)

• metotrexato: potenziale aumento della concentrazione plasmatica di metotrexato.

• zidovudina: rischio aumentato di emartrosi ed ematomi in emofilici HIV (+) se trattati contemporaneamente con zidovudina e ibuprofene.

• diuretici, ACE inibitori e Antagonisti dell’angiotensina II: i FANS possono ridurre l’effetto dei diuretici e di altri farmaci antiipertensivi. In alcuni pazienti con funzione renale compromessa (per esempio pazienti disidratati o pazienti anziani con funzione renale compromessa) la co–somministrazione di un ACE inibitore o di un antagonista dell’angiotensina II e di agenti che inibiscono il sistema della ciclo–ossigenasi può portare a un ulteriore deterioramento della funzione renale, che comprende una possibile insufficienza renale acuta, generalmente reversibile. Queste interazioni devono essere considerate in pazienti che assumono Nurofen Febbre e Dolore in concomitanza con ACE inibitori o antagonisti dell’angiotensina II. Quindi, la combinazione deve essere somministrata con cautela, specialmente nei pazienti anziani. I pazienti devono essere adeguatamente idratati e deve essere preso in considerazione il monitoraggio della funzione renale dopo l’inizio della terapia concomitante. Dati sperimentali indicano che l’ibuprofene può inibire gli effetti dell’acido acetilsalicilico a basse dosi sull’aggregazione piastrinica quando i farmaci sono somministrati in concomitanza. Tuttavia, l’esiguità dei dati e le incertezze relative alla loro applicazione alla situazione clinica non permettono di trarre delle conclusioni definitive per l’uso continuativo di ibuprofene; sembra che non vi siano effetti clinicamente rilevanti dall’uso occasionale dell’ibuprofene (vedere paragrafo 5.1).

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione